Domenico Grossi

L’idea di fare questo mestiere è nata dall’ammirazione che avevo da ragazzino per un cugino fotoamatore. I miei soggetti preferiti? Sono ossessionato da tutto, fare il fotografo è un’esperienza totalizzante che fa parte del tuo modo di vedere il mondo: lo “fotografo” anche quando non scatto. E se arrivo a scattare è perché ho maturato in maniera cosciente la situazione. Solo allora apro la borsa per prendere macchina e obiettivo. Mi piace molto anche essere spettatore della rappresentazione della società che mi circonda data dagli altri fotografi.

2017-04-03T14:52:29+00:00