Freud ascolta il bambino che è rimasto dentro un adulto che presenta dei sintomi. Per lui è estremamente chiaro quello che succede: “Tutte le volte che un percorso di analisi termina, quello che avete fatto è scrivere un romanzo”. E l’analisi è compiuta quando il romanzo ha una sua coerenza. Cerchiamo in terapia la storia della persona, togliendole tutti i travestimenti legati alle difese e quindi ai sintomi. Questo è stato il punto di partenza.

2017-05-02T10:40:29+00:00